Mutuo Surroga

Contact Us


Surroga Mutuo Roma

Surroga mutuo: cosa è?

A partire dal 2007, con il decreto Bersani e una conseguente maggiore liberalizzazione del mercato e delle offerte, è diventato più frequente per molte famiglie italiane ricontrattare il proprio mutuo. In particolare, cosa è la surroga di un mutuo?

 

Nel 2007 la Legge 40/2007, la cosiddetta Legge Bersani, introduce questa nuova procedura che in in sostanza consiste nel trasferimento del proprio mutuo a un altro istituto di credito.

Se per esempio ci si rende conto, dopo alcuni anni magari, che la rata o le condizioni del mutuo non sono più appetibili per noi, è il momento di cambiare banca. Questo passaggio non costa nulla.

Come si richiede la surroga del mutuo?

Il cliente che intende farne richiesta deve andare presso uno sportello della nuova banca e farne richiesta in forma scritta. E’ la nuova banca che si occupa di informare la vecchia della volontà di debitore e far richiesta del debito resuido. La nuova banca salda la vecchia e tale costo diventa il capitale nuovo erogato che dovrà essere poi saldato mensilmente dal cliente.

La vecchia banca non può opporsi e darà perciò il nulla osta al passaggio, il quale dovrà esser fatto il 30 giorni. Se non viene fatto in questo arco di tempo la banca va incontro a sanzioni e penali. La nuova banca procede a questo punto con la surroga e a sue spese fa un rogito notarile così da rendere il trasferimento dell’iscrizione ipotecaria effettivo.

Non ci sono limiti nelle richieste di surroghe. La persona può farne richiesta quando e quante volte vuole.

Centro Mutui Latina

Vantaggi di una surroga del mutuo Latina

Surrogare un mutuo ha diversi vantaggi, che sono tanto più grandi quanto svantaggiose erano diventate le condizioni offerte dal primo istituto di credito. Prima di tutto, trasferendo il mutuo si possono:

  • Modificare i tassi di interesse.
  • Modificare la durata del mutuo.
  • Scegliere spese periodiche e accessorie più vantaggiose.
  • Cambiare lo spread.

Tutto questo avviene senza modificare l’importo del debito residuo. Altra nota molto importante: non sarà necessario coinvolgere nuovamente un notaio perché l’ipoteca sull’immobile rimarrà invariata dalla stipula iniziale. Sarà però necessario pagare solo circa 30 euro di tassa ipotecaria.

Contattaci subito!

Inviaci un messaggio e ti ricontatteremo al più presto!

Termini e condizioni
Desideriamo farti sapere come conserveremo i tuoi dati, per quanto tempo e per quali finalità. Potrai richiederne la cancellazione in ogni momento.

Contatto commerciale
Desideri essere contattato da un nostro consulente?